-
-
919 m
44 m
0
70
139
278,86 km

Vu 332 fois, téléchargé 17 fois

près de Bicocca, Sicilia (Italia)

Seguendo l'asse dei borghi agrari costruiti tra il ventennio e la prima decade successiva al fascismo, passando dall'ombelico della Sicilia minore, paesaggi dell'entroterra particolarmente suggestivi da fare in moto, ricordando un po di storia legata alla Riforma Agraria in Sicilia.

Tolti i primi 100 km, obbligatoriamente autostradali, si esce dalla A19 (CT-PA) allo svincolo di Resuttano per iniziare l'asse dei borghi. Con intervalli piu o meno regolari si passerà per Borgo Tudia, Vicaretto e Gallea. Oltrepassato Gallea, intrapresa una strada un po sconnessa, si sale verso Borgo Riena che già da lontano è possibile scorgerlo col suo skyline da "borgo agrario" fatiscente e abbandonato. Questi borghi sono facilmente riconoscibili per la disposizione degli edifici, molto raccolti, per la presenza di una torre o campanile, sempre ben visibile da lontano, per l'ubicazione solitamente disposta su colli o alture e per i viali di ingresso ed uscita del borgo, quasi sempre alberato da cipressi. Oltre Borgo Riena la strada diventa sterrata per diversi km, e' bene prestare attenzione perche il fondo è breccioso. Tornando su bitume si inizia a scendere in un vallone abbastanza ampio e con una particolarità unica: Sul fondo valle, al centro, potrete ammirare un enorme plinto di roccia su cui e' stato costruito un casale che prende il nome di Castello della Margana. Scendendo per il vallone, ammirando il castello, alle sue spalle è possibile vedere già il 5° Borgo: Portella della Croce. Questo è stato archivio storico dell'ESA (Ente per lo Sviluppo Agricolo) e dei borghi della riforma agraria. Per questa ragione non è possibile visitarlo in quanto lo troverete chiuso da un cancello, oppure, se siete fortunati e di domenica, potreste trovarlo aperto durante il culto di una comunita cristiana che si riunisce li, non so bene con quale frequenza.
Ancora curve per scollinare e giungere a Prizzi, col suo lago, posto incantevole dove ho trovato piacevole consumare un pranzo al sacco. Ripartito per Corleone, appena a Nord, qualche km oltre il paesino tanto rinomato per fatti che non rendono onore a questa splendida terra, si può già vedere ergersi su un colle, avvolto da cipressi, Borgo Schirò. Altra tappa e poi via per il Santuario della Madonna di Tagliavia, vicino alla meta di destinazione che sarà Ficuzza: Luogo davvero suggestivo e dove si puo' trovare facilmente anche una struttura per pernottare (Antica stazione di Ficuzza ... ad es.). Io concluderò la mia giornata presso l'agriturismo Parco Vecchio di Marineo, percorrendo gli ultimi km stupendi tra Ficuzza e Piana degli Albanesi, con una serie di tornanti panoramici sul lago, nelle ultima ora di luce di una lunga giornata di giugno.
I km non sono pochi, ma per un motociclista appassionato e' una buona giornata spesa in moto. Essendo le tappe intervallate quasi in modo regolare, non pesa più di tanto il chilometraggio totale. E' un giro che consiglio di fare in un WE, una volta arrivati a Ficuzza vale la pena fare un salto in Valle del Belice, appena li dietro, prima di rientrare verso Catania.
Il foto album di picasa lo trovate al seguente link.
https://goo.gl/photos/96pQeUyNgntivVcj7

View more external

Waypoint

Borgo Riena

Waypoint

Fellamonica

Waypoint

Borgo Schirò

Waypoint

Borgo Callea

Waypoint

Borgo Petilia

Waypoint

Pergusa

Waypoint

Borgo Cascino

Commentaires

    You can or this trail