Durée  5 hours 27 minutes

Coordonnées 5957

Publié 22 août 2018

Recorded août 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1 620 m
664 m
0
4,7
9,3
18,63 km

Vu 1541 fois, téléchargé 31 fois

près de Pur, Trentino-Alto Adige (Italia)

Gita effettuata il 22 Agosto 2018

Lascio l'auto presso un parcheggio a Pur sul Lago di Ledro e mi incammino lungo la strada asfaltata di Via Casarino. Supero il bivio da dove arriveremo al ritorno (sentiero 421 per il Passo Nota) e risalgo la strada a sinistra sino ad arrivare all'ultima casa.
Qui il percorso passa per una strada privata, pertanto , se c'è qualcuno, dovrete chiedre il permesso per passare.
Lasciata la casa, il sentiero sale nel bosco con pendenza media e atratti elevata sino ad arrivare su una bella e ampia strada sterrata che prosegue salendo in direzione della Bocca dei Fortini.
Percorrendo questa strada è passata una sola auto, ma molte mountain bike, pertanto vi consiglio di camminare sempre su un lato, in modo da lasciar passare i ciclisti che scendono a tuono...
La salita è quasi tutta nel bosco con qualche raro punto panoramico sulla valle sino ad arrivare alla Bocca dei Fortini in un ora e 30 minuti.
Da qui, decido di prendere la salita diretta la Monte Carone per il sentiero che sale in cresta (su alcuni cartili lo chiama 105 su un altro 31 ...)
Il sentiero dapprincipio, sale nel bosco con pendenza bassa poi, finiti i tornanti, si gira a sinisttra su uno stretto sentiero un pò esposto e si sale nel bosco lungo la cresta del lato nord sino ad arrivare presso un altare munito di croce in uno spiazzo panoramico poco sotto la cima. Da qui il bivio col sentiero che sale da est che userò poi per la discesa.
Salgo ancora un piccolo tratto di sentiero in cresta e arrivo infine presso la cima dove trovo solo un piedistallo di cemento che forse, una volta reggeva una croce.
Rimango in cima poco, poichè c'è poco spazio e una parte del panorma è coperta dagli arbusti, pertanto decido di ridiscendere alla croce e poi di andare su un punto panoramico abbastanza esposto con un vecchio cubo di roccia che sembra un vecchio altare.
Qui il panorama è magnifico.Si vede una parte del lago di Garda, Limone e il Monte Altissimo di Nago.
Mi fermo per una pausa , è ancora presto per mangiare, pertanto decido di scendere usando il sentiero est che scende la cresta con numerosi tornati, e , arrivato al bivi nella selletta con la Punta di mois, giro a sinistra percorrendo il sentiero che scende con numerosi tornati, leggermente esposto sino ad arrivare sulla strada sterrata che sale dal passo Guil. Qui proseguo passando per la Baita Segala e poi proseguo per la Bocca dei Fortini, ma prima di arrivarci, mi fermo presso un punto panoramico, munito di tavoli di legno dove pranzo e riposo un pò.
Da qui, proseguo il cammino sino alla Bocca e poi proseguo sulla strada sterrata in direzione del Passo Nota.
Lungo la strada, spesso si aprono punti panoramici sulla valle che scende a Limone offrendo dei bei panorami.
In breve, risalgo al Passo Bestana e poi proseguo in discesa sino ad arrivare presso il bel pascolo che segna il confine tra lombardia e Trentino Alto Adige.
Ridiscendo un pò lungo il sentiero per il passo Nota ed arrivo presso il Rifugio Alpini Passo Nota.
Qui mi fermo per una breve pausa e poi risalgo il sentiero fatto all'andata ed imbocco il 421 seguendo il segnavia per il Pian di P e il Lago di ledro.
Il percorso è semplice e scende nel bosco stando alla sinistra del Torrende della Valle Casarino.
Arrivato ad un bivio con una strada sterrata, decido di proseguire scendendo dal sentiero che corre al lato della forra del torrente ed in breve arrivo alle prime case del paese e poi al parcheggio di partenza.

Difficoltà:
I sentieri e le strade da me percorse sono prive di difficoltà tecniche, a parte i due sentieri che risalgono il Monte Carone.
Il sentiero fatto all'andata è stretto, un pò invaso da arbuusti e presenta alcuni punti esposti.
Quello che ho percorso in discesa è leggermente più largo e presenta solo qualche raro punto esposto.

I miei tempi:
Da Pur alla Bocca dei Fortini 1 ora e 30 minuti
Dalla Bocca al Monte Carone: 45 minuti
Dal Monte Carone alla bocca dei Fortini: 45 minuti
Dalla Bocca dei Fortini al Rifugio Alpini Passo Nota: 40 minuti
La discesa dal Rifugio al èparcheggio di partenza: 1 ora e 10 minuti

Buon divertimento.

4 commentaires

  • Photo de tabita85

    tabita85 27 août 2018

    I have followed this trail  View more

    Io ero salita dal Lago di ledro al passo nota con discesa lungo la strada sterrata ed arrivo al Lago presso il Museo delle palafitte, e il giro era stato facile e piacevole.

  • Marco Bassi 27 août 2018

    I have followed this trail  View more

    Giro molto carino, ma quasi tutto nel bosco.
    La parte panoramica è quasi tutta sul Monte Carone.

  • Il Necchi 27 août 2018

    I have followed this trail  View more

    Grazie per l'ottima spiegazione e le belle foto.

  • Photo de SoniaSonia

    SoniaSonia 27 août 2018

    I have followed this trail  View more

    Bel giro. Adatto per la primavera e l'autunno.
    Senza la salita al monte Carone, direi che può essere fatto anche in inverno con neve.

You can or this trail