Temps en mouvement  3 hours 42 minutes

Durée  5 hours 6 minutes

Coordonnées 6714

Publié 14 août 2019

Recorded août 2019

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1 844 m
1 225 m
0
12
24
48,81 km

Vu 813 fois, téléchargé 40 fois

près de San Pietro Valdastico, Veneto (Italia)

Il percorso parte dal parcheggio del Rifugio Campolongo, prendendo una strada sterrata che d'inverno diventa una pista da sci da fondo. Il primo tratto è all'ombra delle piante e in discesa per cui si parte vestiti.
Arrivati alle Trugole, dopo aver attraversato delle sbarre chiuse per gli animali al pascolo, si esce allo scoperto, tolto l'antivento, si prosegue in mezzo al verde più assoluto.
Nel tratto da malga Camporosà al passo Vezzena è possibile trovare delle macchine perché la strada, pur essendo sterrata, è aperta alla circolazione.
Incrociata la strada asfaltata, invece di scendere subito al passo voltando a destra, si prende a sinistra e si sale su asfalto per un paio di chilometri fino ad arrivare ad una curva in cui, sulla destra, parte una strada sterrata che vi farà giungerebbe ai piedi del monte Cucco (vedi foto). Si scende quindi inizialmente lungo la pista da sci, quindi poi su ampio sentiero fino ad incrociare la strada statale che sale da Lavarone.
Pochi metri di statale per poi prendere una strada sterrata che porta al passo Vezzena. Qui iniziamo a vedere i primi segni della devastazione di alberi fatta dal vento nel novembre 2018.
Al passo non ci fermiamo e prendiamo a sinistra per salire al forte Verle dove facciamo una pausa. Il forte è in cattivo stato di conservazione, c'è pochissimo da vedere.
Si riprende quindi a salire seguendo la strada asfaltata che diventerà sterrata solo dopo 3-4 Km. Il primo tratto è in salita, quindi dopo aver raggiunto quota 1700, spiana e diventa un dolce saliscendi fino ai Larici.
Prima dei Larici ci fermiamo per vedere il panorama della Valsugana da Porta Manazzo. Poi sosta a Rifugio Larici.
Qui chiediamo informazioni sullo stato dei sentieri che scendono a valle, ci rispondono che sono chiusi per la presenza di alberi caduti (si voleva scendere al Termine dal sentiero che parte da uno dei tornanti della strada asfaltata) per cui non resta che la strada principale.
Raggiunta la SS si volta a destra e la si percorre per 3,5 km fino all'osteria del Termine, quindi si prende a sinistra e si ritorna a salire su sterrato fino a malga Mandrielle.
Su strada carreggiabile, passando per il Verenetta, si ritorna a Campolongo.
Stationnement

Campolongo

Photo

Malga Turgole

Photo

Foto

Photo

Malga Camporosà

Photo

Foto

Photo

Monte Cucco

Photo

Forte Verle

Photo

Foto

Panorama

Vista da Porta Manazzo

Photo

Porta Manazzo

Approvisionnement

Rifugio Larici

Photo

Foto

6 commentaires

  • Photo de moreno.ror

    moreno.ror 11 sept. 2020

    J'ai suivi cet itinéraire  vérifié  View more

    Bel giro peccato per l'ultima discesona tutta su asfalto.

  • Photo de Alek Nardello

    Alek Nardello 12 sept. 2020

    Questo significa che il sentiero che scende al Termine è ancora chiuso al passaggio per i lavori di "disboscamento"?

  • Photo de moreno.ror

    moreno.ror 12 sept. 2020

    Non lo so perché ho seguito pari pari la tua traccia, ma sono zone che conosci o ti crei il percorso da solo? Se si come ?

  • Photo de Alek Nardello

    Alek Nardello 12 sept. 2020

    Mi creo il tracciato guardando più cartine e i percorsi di altri, poi pianifico con Basecamp o usando i siti tipo AllTrails. Non sempre ci imbrocco, quando va bene lo carico nel sito.

  • Photo de moreno.ror

    moreno.ror 12 sept. 2020

    Complimenti, io abito a Padova e anche ieri per arrivare al punto di partenza ho fatto un ora e mezza di macchina, comunque ne è valsa la pena, grazie mille e buon divertimento.

  • simfratini 4 juin 2021

    Confermo che il sentiero che dal Larici scende al Termine è impraticabile. L'ho imboccato dal basso (in senso contrario) e non essendo a conoscenza del fatto che fosse chiuso mi sono fermato dopo circa 4km. In quel punto c'è una frana che rende impossibile proseguire. Quelle zone mi piacciono moltissimo, scaricherò questa traccia che vedo essere stata creata 2 anni fa dopo la devastazione del 2018

You can or this trail